Programma attività Primavera con il Parco Regionale dell’Appia Antica

Siamo molto lieti di annunciare che da poco abbiamo stipulato una convenzione con un nuovo partner, il Parco Regionale dell’Appia Antica. In base a tale accordo garantiamo ai possessori della Carta Amici del Parco in corso di validità, lo sconto del 20% su tutte le attività all’interno del Parco Regionale dell’Appia Antica e del 10% su tutte le restanti attività.

La Carta Amici del Parco permette di partecipare alle visite promosse dal Parco, e permette di ottenere di sconti per la partecipazione ad altre attività, di partecipare ad eventi esclusivi e di avere riduzioni sul costo di servizi vari presso operatori che espongono l’adesivo Struttura amica del Parco. Maggiori informazioni sulla Carta Amici del Parco qui: https://www.parcoappiaantica.it/home/servizi/carta-amici

In virtù di tale convenzione, abbiamo organizzato in collaborazione con il Parco Regionale dell’Appia Antica alcune attività per la stagione primaverile che si è appena inaugurata.

Cominciamo sabato 30 marzo alle ore 9.30 con il trekking urbano del Mandrione. Passeggeremo, insieme al Comitato Casilina Vacchia Mandrione lungo una delle strade più suggestive di Roma, Via del Mandrione, una specie di tortuoso serpente che si snoda tra gli acquedotti ed i binari della ferrovia, tra la periferia urbana e la campagna.
Racconteremo la storia dell’acqua a Roma seguendo i sei acquedotti romani e il settimo papalino che, stretti tra via Tuscolana e via Appia Nuova, saranno i fedeli compagni della nostra camminata. E racconteremo la storia unica del Mandrione, zona di scorribande un tempo immersa nella campagna romana, e poi, a partire dal bombardamento di San Lorenzo del 1943, rifugio di sfollati, immigrati, prostitute ed emarginati di ogni sorta, che utilizzarono le solenni arcate come dimore, di cui tutt’oggi ne restano tracce d’intonaco e maioliche, a memoria dell’antico degrado.
Luogo onirico e di confine, crocevia di nuovi e antichi percorsi, il Mandrione fu anche da suggestione ai racconti tanti scrittori e registi, uno su tutti Pier Paolo Pasolini, che spesso qui è stato fotografato.

Info e prenotazioni: http://www.romaslowtour.com/en/mandrione/

 

Continuiamo ad aprile con il trekking urbano della Via Latina in programma domenica 14 aprile alle ore 9.30, dal cuore di Roma fino a Cinecittà. Lungo il percorso, lungo 11 km, faremo delle tappe in cui spiegheremo la storia di questa importante strada consolare romana, la cui origine si perde nella notte dei tempi ricalcando degli antichissimi percorsi preistorici.
Seguiremo le tracce del suo basolato che ogni tanto riaffiora, in particolare nel tratto monumentale all’interno del Parco delle tombe della Via Latina, che qui non ha nulla da invidiare all’Appia Antica.
Attraverseremo tre meravigliosi parchi – Parco della Caffarella, Parco di Tor Fiscale e Parco degli Acquedotti – raccontando la storia di questi luoghi e dei numerosi acquedotti che li attraversano.

Analizzeremo tutte le fasi della forte espansione urbanistica che caratterizzerà la zona nella seconda metà del Novecento e racconteremo l’area anche da un punto di vista cinematografico, segnata dalla presenza degli studios di Cinecittà. Numerosissimi sono i registi che hanno scelto questi luoghi come set delle proprie pellicole, dal Pasolini de “La Ricotta” e di “Mamma Roma” al Fellini de “Le notti di Cabiria” e de “La Dolce Vita” passando per Luchino Visconti, Dino Risi, Vittorio De Sica, Mario Monicelli, Luigi Zampa e Paolo Sorrentino, solo per citare i più famosi.

Info e prenotazioni: http://www.romaslowtour.com/via-latina/

 

Sabato 4 maggio alle ore 10.00 cammineremo su un’altra strada consolare romana, anzi sulla strada romana per eccellenza, la Regina Viarum, ossia la Via Appia. Con il nostro trekking urbano dell’Appia Antica faremo un viaggio nel tempo di 2000 anni, calandoci in una realtà unica da un punto di vista storico, archeologico e naturalistico.

Cammineremo sul basolato della più importante tra le strade romane, partendo dal X miglio a Santa Maria delle Mole entrando a Roma, e ci immergeremo nella suggestiva atmosfera della Campagna Romana, qui rimasta ancora intatta. Lungo il nostro percorso racconteremo la storia antica ed ininterrotta della Regina Viarum, e ne spiegheremo le molteplici funzioni: militare, commerciale, cimiteriale.
Nel nostro racconto vedremo importanti rilevanze archeologiche, come – solo per citarne alcune – il Circo di Massenzio, il Mausoleo di Cecilia Metella, la Villa dei Quintili; e incontreremo anche innumerevoli location cinematografiche.

Info e prenotazioni: http://www.romaslowtour.com/appia-antica/

 

Infine, torna anche quest’anno il nostro appuntamento con le lucciole all’interno della Valle della Caffarella. Passeggeremo in notturna nella natura incontaminata della Valle della Caffarella, accompagnati dalla nostra guida AIGAE Alessandro Ammann, alla ricerca e all’osservazione delle lucciole nel loro ambiente naturale e nel periodo di massima luminescenza.

Sono ben quattro gli appuntamenti e suggeriamo di prenotarli con un certo anticipo: mercoledì 29 maggio e mercoledì 5 giugno alle ore 20,00, mercoledì 12 e mercoledì 19 giugno alle ore 20.30.

La data del 5 giugno è dedicata esclusivamente alle famiglie con una visita guidata orientata ai bambini.

Info e prenotazioni: http://www.romaslowtour.com/lucciole-caffarella/

Per partecipare alle suddette attività la prenotazione ed il pagamento anticipato sono obbligatori.

Chi ha diritto agli sconti in virtù delle nostre convenzioni o perchè possessori della nostra tessera PLUS, deve inserire nell’apposito campo Coupon il relativo codice. A questo link potete leggere tutti gli sconti garantiti dalle nostre convenzioni: http://www.romaslowtour.com/partner-e-convenzioni/

I codici, invece, sono: PLUS19 per i tesserati PLUS, APPIA19 per i possessori Carta Amici del Parco, TCI19 per i soci 2019 del Touring Club Italiano, BIBLIO19 per i possessori della Bibliocard in corso di validità, SGI19 per i soci della Società Geografica Italiana.

Le suddette tessere vanno mostrate prima della partenza del tour per verificare la validità delle stesse; in caso di loro mancata esibizione, va versata in contanti la parte mancante della quota.

Se dopo l’acquisto del biglietto si è impossibilitati ad usufruire dello stesso, in caso di rinuncia entro 7 giorni dall’inizio dell’evento può essere riutilizzato per un’altra occasione. Se la rinuncia, invece, arriva nei 7 giorni precedenti all’inizio del tour, il biglietto si intende perduto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *