Sulle tracce della street art, della storia, delle trasformazioni urbanistiche e dei set cinematografici del Quadraro.

2 ore e mezza

2,6 km

Il quartiere popolare del Quadraro, passato alle cronache per il feroce rastrellamento del 17 aprile 1944, ha conosciuto negli ultimi anni una rivalutazione urbanistica e culturale attraverso il progetto MURo, Museo di Urban Art di Roma.
Passeggeremo tra le splendide opere d’arte che colorano il Quadraro, raccontandone la gloriosa storia di resistenza che gli valse la denominazione di "nido di vespe", e analizzandone le rilevanze archeologiche che ancora sopravvivono, come il Monte del Grano, il terzo mausoleo più grande di Roma.
Analizzeremo anche la nascita e la crescita urbanistica del quartiere: da insediamento spontaneo all'inizio del '900 alla pianificazione nel secondo dopoguerra del progetto dell’Ina Casa Tuscolano. Attraverseremo alcune strutture abitative elaborate all’insegna della ricerca razionalistica: le grandi torri di Mario De Renzi, il Boomerang di De Renzi e Muratori, l'unità di abitazione bassa di Adalberto Libera.