0

Cari amici,
ecco i prossimi appuntamenti per il prossimo weekend.

Sabato 16 settembre aderiamo anche noi alla European Mobility Week 2017, una settimana promossa ogni anno dalla Comunità Europea ricca di incontri, iniziative e eventi volti a promuovere un modo diverso, alternativo all’automobile e più sostenibile di spostarsi in città. Ogni Settimana Europea della Mobilità si concentra su un particolare argomento relativo alla mobilità sostenibile, sulla cui base le autorità locali sono invitate a organizzare attività per i propri cittadini e a lanciare e promuovere misure permanenti a sostegno. Per l’edizione 2017 è stato scelto come focal theme “Mobilità pulita, condivisa e intelligente”, cui si accompagna lo slogan “Sharing gets you further. Condividere ti porta lontano”.
In occasione della Settimana Europea della Mobilità abbiamo organizzato, in collaborazione con Atac, una visita gratuita del Parco Museo Ferroviario ospitato dalla Stazione di Porta S.Paolo raccontando e salendo a bordo del più antico modo di muoversi condiviso: il trasporto ferrotranviario! Ultimi due posti disponibili! Se non trovate più biglietti, scriveteci comunque per essere inseriti in lista d’attesa, agli eventi gratuiti abbiamo un tasso di rinuncia più alto del solito!

 

Nel pomeriggio, invece, alle ore 16.30 scopriremo la storia e la street art del Santa Maria della Pietà, un complesso architettonico che un tempo era il manicomio più grande d’Europa.

Entrando nel Parco Santa Maria della Pietà, passeggeremo tra gli antichi padiglioni dell’Ospedale Santa Maria della Pietà, raccontandone la storia, dalla sua fondazione nel 1548 come “Hospitale de’ poveri forestieri et pazzi dell’Alma Città di Roma”, alla definitiva chiusura nel 1999 come ospedale psichiatrico in seguito alla Legge Basaglia. Il nostro slowtour sarà l’occasione per ammirare anche le interessanti opere di street art del progetto “Caleidoscopio”, realizzato nel 2015 dagli artisti di Muracci Nostri con il supporto della Asl Rm E: un vero e proprio museo a cielo aperto, che ha trasformato e riportato a nuova vita un luogo di dolore e sofferenza.
Termineremo il nostro tour presso il padiglione che ospita il Museo Laboratorio della Mente, che, attraverso installazioni interattive, propone non solo un percorso tra le memorie del manicomio, ma anche una elaborata riflessione sull’alterità e l’esclusione sociale (non è prevista la visita interna). Non mancheranno le immagini di alcune pellicole che sono state girate all’interno del complesso. Qui la lista di attesa è già molto lunga, inutile chiedere di essere inseriti, ma ad ottobre fisseremo nuove date!

Domenica 17 settembre percorreremo uno dei tratti più belli della Via Francigena del Sud, quella che va da Velletri a Castel Gandolfo. Percorreremo un tratto lungo 19,9 km, da Velletri a Castel Gandolfo, una tappa tra le più belle dell’intero percorso, tutta tra i boschi del Parco regionale dei Castelli Romani, con bellissimi scorci sui laghi di Albano e Nemi. Partiremo da Velletri, l’antichissima città dei Volsci, e ci incammineremo attraversando il lucus sacro alla Dea Diana, una macchia di castagni e lecci che cela rovine classiche e tratti di basolato romano.
Proseguiremo fino a Nemi, incantevole borgo celebre per le navi che qui vi pose l’imperatore Caligola e per le fragoline di bosco, dove ci fermeremo per la pausa pranzo.
Infine, ci inoltreremo nel bosco di lecci, castagni e aceri, percorrendo l’interno della caldera del vulcano spento in cui si è formato il lago Albano e che offre straordinari scorci panoramici sul lago fino ad arrivare a Castel Gandolfo, celebre residenza dei papi.
Al termine della nostra tappa chi vorrà potrà fermarsi al Castel Gandolfo Food Truck Festival un festival all’insegna dello street food, della birra artigianale, della musica e attività di intrattenimento.

Per prenotare i tour potete scriverci a info@romaslowtour.com oppure potete utilizzare il form del nostro sito, tramite il quale è possibile anche pagare la quota, a questo link: https://www.romaslowtour.com/prenota/

 

Lascia un commento

experience Rome slowly