Trekking urbano lungo Via del Mandrione.

3 ore e mezza

4,9 km

Booking ended

Un trekking urbano in collaborazione con il Parco Regionale dell'Appia Antica lungo una delle strade più suggestive di Roma, Via del Mandrione, una specie di tortuoso serpente che si snoda tra gli acquedotti ed i binari della ferrovia, tra la periferia urbana e la campagna.
Racconteremo la storia dell’acqua a Roma seguendo i sei acquedotti romani e il settimo papalino che, stretti tra via Tuscolana e via Appia Nuova, saranno i fedeli compagni della nostra camminata.
E racconteremo la storia unica del Mandrione, zona di scorribande un tempo immersa nella campagna romana, e poi, a partire dal bombardamento di San Lorenzo del 1943, rifugio di sfollati, immigrati, prostitute ed emarginati di ogni sorta, che utilizzarono le solenni arcate come dimore, di cui tutt’oggi ne restano tracce d’intonaco e maioliche, a memoria dell’antico degrado.
La zona divenne malfamata e territorio di studio per le condizioni abitative disagiate che richiamarono nel dopoguerra l’interesse di personalità come Elsa Morante, Giangiacomo Feltrinelli, Goffredo Parise, Franco Cagnetta e Franco Pinna, fino a che non si arrivò allo sgombero della baraccopoli.
Luogo onirico e di confine, crocevia di nuovi e antichi percorsi, il Mandrione fu anche da suggestione ai racconti tanti scrittori e registi, uno su tutti Pier Paolo Pasolini, che spesso qui è stato fotografato.