Visita guidata con permesso speciale
1 ora e mezza
Prenotazioni terminate

Visita guidata con permesso speciale della basilica sotterranea neopitagorica di Porta Maggiore, rinvenuta casualmente il 23 aprile 1917 in seguito al cedimento di una volta della basilica sulla quale si stava costruendo il viadotto ferroviario per la stazione Termini e la linea tramviaria. Questo edificio basilicale, datato all’età tiberiana o claudia, tra il 14 e il 54 d.C., da attribuire a personaggi della gens statilia, si nasconde a circa 9 metri sotto il livello dell’attuale via Prenestina, ed è articolata in tre diversi ambienti. La sala basilicale è famosa per i soffitti e le pareti fittamente adornati di stucchi rappresentanti diverse scene mitologiche e i segreti delle iniziazione ai Misteri: Ganimede rapito da Zeus, Medea che offre una bevanda magica al drago che custodisce il vello d’oro, la poetessa Saffo che si getta in mare e, ancora, vittorie alate, teste di medusa, bambini che giocano, anime condotte agli inferi, un rito di matrimonio, oggetti di culto, animali e un pigmeo che torna dalla caccia alla sua capanna. Probabile opera di una setta mistico-esoterica, risulta ancora incerta la sua funzionalità: tomba o basilica funeraria, ninfeo o, più probabilmente, tempio neopitagorico.
Completerà la visita guidata il racconto di Porta Maggiore, crocevia di consolari, acquedotti e mura romane.