Visita guidata con permesso speciale
1 ora e mezza
Piazza del Tempio di Diana
Prenotazioni terminate

Un tour archeologico alla scoperta di un suggestivo sito sul colle Aventino: il Mitreo di Santa Prisca. I resti di questo antico luogo di culto romano vennero riportati alla luce fortuitamente nel 1934 dai Padri Agostiniani, intenti in scavi volti alla ricerca dell’antica ecclesia domestica di “Aquilae et Priscillae” che, sulla scia di fonti storiche, credevano si collocasse nei pressi dell’area. Con le successive indagini sistematiche degli anni ’40 e ’50 vennero rinvenute alcune strutture di epoca romana a carattere preminentemente residenziale, testimonianti una frequentazione dell’area dal IV sec. a.C. fino all’età post-antica, e un Mitreo di III sec. d.C., ricavato all’interno di un criptoportico di epoca traianea e successivamente obliterato dalla costruzione della chiesa di Santa Prisca.
Esamineremo da un punto di vista topografico e storico il colle Aventino e il fondamentale ruolo che ebbe nello sviluppo di Roma come sede di alcuni dei più importanti monumenti della città antica.
Attraverso la visita degli antichi ambienti conservatisi scopriremo il culto misterico di Mitra, divinità orientale che assicurava ai fedeli la salvezza della propria anima attraverso il superamento di difficili prove iniziatiche.
Infine, ripercorreremo l’evoluzione che interessò l’area del Mitreo nei secoli successivi l’età romana e che vede nella Chiesa di Santa Prisca, sorta proprio al di sopra dei resti dell’edificio di culto pagano, una testimonianza chiave nella sua comprensione, di cui analizzeremo storia e architettura.

Dettagli

L’ingresso all’interno del Mitreo è consentito a un max di 7 persone con durata 15min
Diritto di prenotazione (in base ai partecipanti)