Slowtour gratuiti tra la street art, l’architettura e i set cinematografici del quartiere San Basilio

Due appuntamenti gratuiti, mercoledì 14 marzo e mercoledì 21 marzo alle ore 16.00, con un nuovo slowtour a piedi tra la street art, l’architettura ed i set cinematografici del quartiere San Basilio, nell’ambito di “ST.Art Gallery”, un evento organizzato da Arte e Città a Colori dedicata alla street art a Roma. Tale evento è incentrato sulla mostra fotografica La Street Art vista attraverso gli scatti di 7 fotografi, che verrà inaugurata il 10 marzo alle ore 10,00 presso la Biblioteca Aldo Fabrizi, dedicata alla street art a Roma con particolare riguardo alle realizzazioni fatte nel quadrante est. Ma l’evento vede anche un live painting di Lus 57 e la presentazione di libri dedicati alla street art della Capitale, sempre presso la Biblioteca Aldo Fabrizi. Ogni slowtour precederà la presentazione di un libro.

Nel nostro slowtour a piedi esploreremo il quartiere San Basilio, che tra il 2014 e il 2015 è stato colorato dal progetto SanBa, un progetto di arte pubblica e di riqualificazione sociale ideato dall’associazione Walls con il sostegno di Roma Capitale e con la collaborazione di Zetèma, Centro Culturale Aldo Fabrizi e Ater. Il progetto, che ha visto finora due edizioni, nel 2014 con interventi degli artisti Liqen e Agostino Iacurci e nel 2015 dell’artista Hitnes, ha l’obiettivo di rendere San Basilio un centro di produzione di arte e cultura partecipate attraverso spettacoli e laboratori rivolti agli studenti del quartiere, ed attraverso i murales che hanno restituito agli abitanti porzioni di territorio abbandonate.
Ma, come ogni nostro slowtour. non solo ammireremo i bellissimi murales del progetto SanBa, ma racconteremo anche la storia del quartiere e le sue evoluzioni architettoniche: nato negli anni Trenta come una delle borgate ufficiali del Fascismo, la borgata di San Basilio venne rinnovata nel secondo dopoguerra grazie ad un finanziamento dell’ente delle Nazioni Unite per le persone rimaste senza casa durante il conflitto. Nuovi interventi di edilizia popolare avverranno nel 1960 per dare alloggi ai baraccati sgomberati dal Campo Parioli per far posto al Villaggio Olimpico per le Olimpiadi di Roma del 1960, e, infine, nel 1974. Ripercorreremo nella nostra passeggiata tutte le diverse fasi edilizie e racconteremo anche le lotte per la casa di cui San Basilio è stato negli anni più volte protagonista.
Non mancheranno, come al solito, i set cinematografici del quartiere ed i riferimenti letterari.

 

La partecipazione è GRATUITA, ma la prenotazione è OBBLIGATORIA e va effettuata scrivendo a info@romaslowtour.com indicando nome e cognome, numero dei partecipanti e recapito telefonico.
Per prenotare non è sufficiente la mera partecipazione su Facebook.

Eventi correlati nell’ambito della St.Art Gallery:
La Street Art vista attraverso gli scatti di 7 fotografi
“Inseguendo la Street Art oltre la porta magica” di Bruno Bruni
“Quello che i muri dicono” di Carla Cucchiarelli
Presentazione libro “Street Art oggi a Roma”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *